Crea sito
 ESCAPE='HTML'

 A 'a casa cu' 'o sole non trase duttore. Dove entra il sole, non entra il medico

A 'a gatta ch' allecca 'o spito nun ce lassà carne arrustuta. Non fidarti di chi non ti stima


A' altare sgarrupato non s' appicciano cannele Non si corteggiano le donne anziane


A appicciate 'na pippa... Ha fatto un lungo discorso


A'a primma trasetura guardateve 'e ssacche È bene fare attenzione fin dal primo momento


A 'a prova se canosce 'o mellone. Alla prova si conoscono le persone


A' avutata d' 'o vico, addio l'amico Quando un'amicizia non è profonda basta la lontananza perché si dissolva


A' barca desperata Dio le retruova puorto Nel colino della disperazione non smettere di sperare in Dio


A 'barca storta Io puorto deritto Una persona di scarsa onestà puo' trovare chi la raddrizzi


Abbaccà' a chi vence Seguite chi vince


Abbesogna apprutittà 'e Il'occasione L'occasione buona bisogna prenderla ai volo


Abbesogna taglià' 'ntrunco pe' sanà 'nu rammulo siccato Bisogna tagliare il ramo ammalato pet far guarire l'albero


Abbocche, abbacce Acconsenti ed adattati


Abbrile, corcate priesto e sùsete matino In aprile vai a letto presto cd alzati di buon mattino


Abbrile, doce è 'o durmi'. Aprile, dolce domire


Abbrile, doce è 'o durmire, l'aucielle a cantare e l'arbere a sciurire  arriva la primavera


Abbrile, quanno chiagne e quanno rire. Nel mese di aprile un momento è bel tempo, un momento dopo piove


'Abbruscià 'o paglione. Andar via senza lasciar tracce
stare con una prostituta e scappare senza dare la mercede


A' bella 'e ciglie, tutte 'a vonno e niscuiuno s''a piglia. Le ragazze molto belle sono corteggiate da tutti ma nessuno pensa di sposarle nella tema che, data la loro avvenenza, possano aver avuto in passato delle precedenti esperienze o possano ... averle in futuro.


A' bella figliola nun manca 'o 'nnammurato. Alla bella ragazza non manca mai un innammorato


'A bella senza dote trova cchiù amante ca marite Una bella ragazza senza dote trova molti che la desiderano, ma pochi che vogliano sposarla


'A bella zita 'n chiazza s'ammarita. Una bella ragazza si sposa subito

Abeto nun fa 'o Monaco Non basta indossare il saio per essere una persona per bene


'A bona campana se sente 'a luntano. Quando una persona è veramente in gamba, non si tarda a rendersene conto


'A bona fede è morta Non vi è più buona fede


'A bona mercanzia trova prièsto a ghjì pe' 'n'àutria via. Tutte le cose belle e buone trovano sempre chi le desidera e le prende.


'A bona paglia pe' fi' 'a juorno tene La roba buona dura a lungo


'A bona parola ogne, 'a trista pogne Les buone parole fanno piacere, quelle perfide pungono


'A briscola se joca cu' 'e renare. Gli affari si trattano con danaro contante


A buono cavallo nun le manca sella Nessuno si lascia scappare una favorevole occasione oppure un ottimo affare.


A buono fronte buono pesaturo. Per un buon mortaio ci vuole un buon pestello


buono 'ntennitore poche parole Per chi vuole intendere, bastano poche parole


'A buscia è 'no juoco che non p'o stare 'nnascuso. Le bugie non si possono tener nascoste a lungo


'A buscia esce 'ncopp"o naso. La bugia prima a poi viene a galla


'A buscia nun tene 'e scelle. La bugia non vola prirna o dopo vien fuori


'A buscia tene 'e gamme corte... La bugia ha le gambe corte


'A buscia tene 'i piere ... La bugia puo degenerare e causare guai

 ESCAPE='HTML'

 

'A cajola, pure 'ndurata, è sempe carcere pe' l'auciello. lndorare la pillola non serve a niente! Bisogna saper afftontare le cose negalive della vita, prenderle di petto.


Acalà' 'e scelle Non darsi tante arie


Acala l'uocchie 'nterra e abbàda 'e fuosse Sii guardingo e cerca di non sbagliare


'A campana dice: dongo e damme Nella vita bisogna dare per ricevere


'A campana 'e Manfredonia dice: damme e datte Dare per ricevere


'A campana se cunosce da 'o ssunà, l'ommo da 'o pparlà'. La qualità della campana si giudica dal suono, quella dell'uomo da cio' che dice


A cane che se fà viecchio 'a vorpe 'o piscia 'nculo Quando diventa vechhio un uomo in gamba, nessuno lo rispetta più


A cane strano, nce arrefunne 'o ppane Lascia perdere i tipi strambi. Servono solo a farti perdere tempo e denaro.


'A capa 'e l'ommo è 'na sloglia 'e carcioffole L'uorno cambia spesso idea


'A capa 'e sotta fa perdere 'a capa d' 'a capa 'e coppa per il sesso, sovente si agisce sconsideratamente


'A capa le serve sulo pe' spartere 'e rrecchie Non ha cervello


'A carne 'a sotto e 'e maccarune 'a coppa Talvolta una persona che vale non è considerata e chi non vale emerge


'A carne è scesa e 'o purrmone è sagliuto. La scala dei valori rnuta assurdamente


'A carne è tosta e 'o curtiello nun taglia Nulla va per il suo verso


'A carne fa sanghe e 'a fatica fa iettà 'o sanghe La carne irrobustische, il lavoro debilita


'A carne se jetta e 'e cane s'arrangene Vi è tanta roba da poter acquistre ma molta gente non puo' comprarsela


'A carne se venne 'a chianca L'uomo non si vende a peso


A carocchie a carocchie, Pulecenella accedette 'a mugliera. Poco per volta si puo' fare cio' che si vuole


A casa cape quanto v'o' 'o patrone. In casa entra chi vuole il padrone


'A casa cu' ddòje porte 'o diàvulo s''a porta! Perchè offre maggiori chances alle tresche amorose di ciascun coniuge.


A 'casa d''o ferràro 'o spito 'e lignàmme. Quando manca una qualche cosa proprio dove dovrebbe invece esserci.


'A casa d''o jucatore nun c'è àutro che dolore. Perché in genere il vizio del gioco prima o poi porta alla miseria.


A casa d"o 'mpiso nun parlà 'e corda. Non rammentate un dolore a chi Io ha provato


A casa, 'e pezziente nun mancano maie Nelle famiglie non manca mai chi ha bisogno


'A casa se chiamma fata e a te te fete. La casa è il posto più dolce ma tu non l'ami


A cavallo a cavallo se fa Io turnese Soldo a soldo si fa fortuna


A cavallo dunato nun se guarda 'mmocca  A Caval donato non si guarda in bocca


A cavallo 'e razza nun serve 'o scurriato Cavallo di razza non ha bisogno della frusta sa da solo  che deve fare


A cavallo jastemmato luce lu pilo. Parlate male, ma parlate! Non a caso oggi Io "scoop" giornalistico fa arricchire cantanti, attori e... personaggi politici!


A cavallo magro, Dio manna mosche. A volte le disgrazie capitano a' chi è già provato


A cavallo rialàto nun se guarda 'mmòcca. Qualsiasi regalo, anche se modesto, ha sempre un intrinseco valore e quindi deve essere sempre bene accetto ed apprezzato.


A cavallo sicco 'o Pataterno manna 'e mosche Purtroppo i guai chiamano altri guai. È un proverbio che adorano i pessimisti!


'A cca e 'allà, comm' 'a sporta d' 'o tarallaro Essere sbattuti avanti e indietro senza ragione


A 'ccane strane, 'nge arrefunne u' ppane. Meglio non fare amicizia con persone strane


A ccaudaro viecchio, vrognole e pertose. Una pentola vecchia sarà piena di buchi e di ammaccature cosl per una persona anziana


Accidere uno 'ncredenza. Ucc'idere una persona senza trarne vantaggio


Accire cchiù la lengua ca 'na schiuppetata Le critiche possono far maggior male che una fucilata


Accoss'i comme vaje tu si tenuto. A secondo di come agisci sei apprezzato


'A cera se strujje e 'a processione non cammina Stiamo perdendo tempo


A che serve 'o pparlà , si nisciuno te sente ? Spesso si parla al vento


A chiagnere 'nu murto so' lacreme perdute. E inutile disperarsi quando non c'è rimedio


A chiesia larga , truove sempe 'a seggia . Trovi sempre posto dove c'è posto


A chillo le prore 'a capa Quello ha voglia di scherzare


A chillo le prore 'o naso Quello ha voglia di litigare


A chillo pure 'e ggatte le fanno l'ova ! A chi è fortunato anche i gatti gli fanno le uova...


'A chi nun tene figlie nun ghì né pe' denare né pe' cunziglie. Perché chi non ha figli non è in grado di conoscere o capire i problemi e le necessità altrui.


A chi pazzèa cu' 'o ciuccio nun le mancano càuce. Chi bazzica in un brutto ambiente deve sopportare le conseguenze.


A chi piace l'ospite , nun piace 'a spada I tipi sedentari amano ricevere ospiti a casa propria piuttosto che industriarsi in nuove attività


A chi troppo s'acàla 'o culo se vede. Chi si umilia in maniera eccessiva fa chiaramente comprendere agli altri la sua mancanza di carattere e, quindi, la sua nullità.


'A cicala canta, canta e po' schiàtta. I tipi superficiali se la spassano continuamente e poi fanno una brutta fine.


'A ciuccia' e 'Ntonio caca tutte mele limuncelle Chi "si spara le pose" fa credere che tutto quello che fa sia perfetto


'A collera è fatta a cuòppo e chi s''a piglia se schiatta 'ncuòrpo. Irritarsi finisce a tutto danno di colui che si arrabbia.


Acqua a 'a pippa, la sarda è secca. Ce ne fosse una che va bene! Il pessimisme dilaga!


Acquaiuò, l'acqua è fresca?...Manc' 'a neva È stupido domandare a un commerciante se la sua merce è buona


A craia a craia, comm' 'a curnacchia. Non timandare a domani cià che puoi fare oggi


'A cunferenzia è padrona d' 'a mala crianza Troppa confidenza fa agire in modo maleducato


'A cunfidenza è 'a mamma d''a mala criànza. La troppa confidenza porta, alle volte, alla scostumanza.


Adda ascì nu bellu terno: 6 , 16 , 29 Terno molto popolare


Addo' c'è gusto nun c'è perdenza Quando una cosa piace non ci si lamenta per sacrificio alcuno


Addò 'nce stanno fèmmene, 'nce stanno appìecceche e chiacchiere Perchè tale è la loro peculiarità.


Addo' sta 'o Papa, llà è Roma  Dove si trova il Papa, là è Roma


Addò trase 'o sole nun trase 'o duttore Nelle case piene di sole non ci si ammala continuamente


Addò vàje truòve guàje. Purtroppo il mondo è afflitto da mille e mille guai ed ognuno di noi ha i suoi.


Addò vere e addò ceca Talvolta è particolarmente attento, talvolta non si rende conto di ciò che accade


A dicere so' tutte capace; 'o defficile è a ffà. Fra il dire e il fare c'è di mezzo il mare.


'A famme e 'a paura nun se ponno annasconnere La fame e la paura non si possono nascondere


'A famme fa asci 'o lupo d' 'o bosco. La necessità fa passare la pigrizia. Ci sono persone, infatti, che se non si trovano in effettiva necessità, non si muovono di un millimetro.

'A farfalla tanto vola e tanto gira attuorno 'a cannela , finchè more . Non scherzare troppo col fuoco


'A farina d''o diavulo fernesce a vvrenna . La farina del diavolo se ne va in crusca


'A femmena è comme'a gatta: scippa e fuje.  La donna è come il gatto: graffia e scappa.


'A femmena è pesce: nun schifa 'o vuccone e subbeto si pesca La donna è come il pesce: abbocca subito. Sarà pur vero, ma dopo che ha abboccato, siarno sicuri di averla in pugno?


'A femmena nun se sposa 'o ciuccio pecché le straccia 'e lenzole Basta che sia un marito, alla donna va bene chiunque.


A femmena pe' l'ommo addiventa pazza l'ommo pe''a femmena addiventa fesso la donna per l'uomo impazzisce l'uomo per la donna rimbecillisce

Affucarse dint''a nu bicchiere d'acqua Perdersi in un bicchiere d'acqua - farsi prendere dal panico


'A fissazione è peggio d''a malatia Riferito ai malati immaginari


'A forbice è sora carnale . Riferito ai pettegoli


A frevaro 'o purpo tene 'a freva A febbraio il polpo va in calore


'A furtuna è comme l'anguilla: cchiù penzammo d"a puté agguanta e cchiù 'nce sciulia. La fortuna è come l'anguilla. sfugge di mano, se non sai tenerla.


'A furtuna è femmena puntigliosa . La fortuna è capricciosa come la donna


'A gallina fa l'ove e 'o gallo l'abbrucia 'o culo Si lamenta chi non è direttamente interessato


'A gallina nun fa maje doje ova. La fortuna si affaccia una sola volta. Bisogna afferrarla al volo, non lasciarsela scappare.


'A gatta pe' gghji' 'e pressa, facette 'e figlie cecate  La gatta per fare presto fece i figli ciechi


'A gelusia è 'o pappece 'e ll'ammore La gelosia è il tarlo dell'amore


A ggatta vecchia , sorice teneriello. Ai vecchi piacciono le ragazzine...


Aiutare li cane a la sagliuta Fare cose inutili.


'A jatta addô vota 'a faccia quanno se lava, 'a Ilà vene 'o viento. Fare qualcosa sfruttando l'occasione.


'A lana,quanno nun se vatte,s'ammatarazza La lana quando non si batte si ammatarassa.
(A volte i figli vanno trattati con severità)


A le cane dicenno...  Non sia mai!


Alice 'e matenata  Riferito a persone di primo pelo , inesperte


A li quatto d'austo, spenna e arruste Una volta i galli ruspanti erano quelli di agosto. Non c'erano gli allevarnenti!


All'anema d"e piere'e puorco Imprecazione che non fa danno a nessuno.


All'anema 'e Il'urso. Imprecazione che non fa danno a nessuno.


Allattà a uno c"o latte 'e furmicula Trattare qualcuno con le mollichine.


Allora 'o ciuccio canosce 'a cora , quanno nun 'a tene cchiù Il ciuco si accorge che gli manca la coda quando non l'ha più - Apprezziamo sempre le cose quando non le possediamo più e non potremo riaverle


A lo ffriere siénte l'addore! A li cunte siénte lo chianto! Al momento di friggere senti l'odore! Al momento di pagare senti i pianti!


'A mala nuttata e 'a figlia femmena È andato tutto storto....


'A meglia parola è chella ca nun se dice Spesso è meglio tacere


'A miseria è comme a' na malatia : nun se leva maje 'a cuollo Che brutta cosa è la miseria!

'A mmidia se magna 'o mmidiuso L'invidia uccide l'invidioso


Ammore e cetrulo vanno paro : doce è 'a ponta , ma 'o culo è amaro Un amore che sta per finire è amaro


Ammore 'e paglia , subbeto squaglia L'infatuazione è temporanea


'Ammore verace è quanno s'appicceca e se fa' pace  Il vero amore è quando si litiga e si fa la pace


'A monaca d''e Camaldole muscio nun 'o vuleva , ma tuosto diceva ca lle faceva male . Il colmo dell'indecisione quando non si è mai contenti


'A monaca 'e sant'Austino mettette doje cape 'ncopp''a nu cuscino . Riferito ai goderecci


'A morte nun tene crianza La morte non ha educazione


'A morte va truvanno 'accasione La morte cerca l'occasione per colpire


'A mugliera 'e ll'ate è sempe cchiu' bella La moglie degli altri è sempre più bella


A murì e a pavà nce sta sempe tiempo A murì e a pavà nce sta sempe tiempo


Ancora nun è prena Marianna e già hanno spase 'e fasciature [Marianna non è ancora incinta e già hanno steso ad asciugare le fasce hanno fatto i preparativi troppo in anticipo]


A 'o viecchio le prore 'o cupierchio Riferito ai vecchi satiri - Per dire anche che hanno più tempo per pensare al sesso


A ppava' e a mmuri', quanno cchiù tarde è pussìbbele Pagare e morire, quando più tardi è possibile


'A primma vota ca me faje fesso 'a colpa e' 'a toja , 'a siconda vota è sicuramente colpa mia .


'A raggiona è d' 'e fesse La ragione è degli stupidi


Arbere e figli s'adderizzano sulo quanno so' piccerille  Alberi e figli vanno raddrizzati da giovani


Armato 'e preta pommece e fierre 'e cazetta  Armato di tutto l'occorrente per operare...


'A robba bella se fa avvede'  Le belle cose devono essere mostrate


A sante viecchie nun s'appicciano cchiù lampe Alle persone affermate non servono più lodi e riconoscimenti


Ascì cu' 'e piere annanze [Morire i morti si portano nelle bare con i piedi in avanti]


'A sciorta è na rota : mentre gira po' s'avota  La fortuna è come una ruota mentre gira poi si volta


A sette mise panne stise Arrivata a sette mesi di gravidanza bisogna tenere il corredino pronto


'A spesa nun vale 'a 'mpresa  La spesa non vale l'impresa


Asseccà 'o mare cu''a cucciulella  Come voler vuotare il mare con una tazzina


'A suocera è comme 'pesce: doppo tre ghiuorne fete La presenza della suocera stanca in fretta


'A tosse e 'a miseria nun se ponno annasconnere Sono cose che non si possono nascondere


Attacca 'o ciuccio addò va 'o padrone Esegui gli ordini senza discutere


'A varca cammina e 'a fava se coce Va tutto bene


'A vecchia ha da muri, 'a giovane po' muri Chi è vecchio deve morire. Chi è giovane puo'.


Avé' da fa' cu' 'nu tristo fierro Avere a che fare con un cattivo soggetto


Avé' doje facce. Essere falso


Avenne, putenne, pavanne Se avessi il danaro, se potessi, pagherei


Avé' 'nu schianto Avere un colpo, un gran dolore


'A vera ricchezza d''a casa songhe 'e figlie I figli rendono ricca la casa più povera


Avere accanto 'na mugliera bella senza l'erede 'ncasa, friatella Una moglie, anche se bella, non serve a nulla se non ti dà 'un figlio


'A verità è figlia d' 'o tiempo Col tempo tutto viene a galla e si scopre la verità


'A verità sta sempe addo' tresca 'o vino Quando si è un po' brilli si dicono spesso verità che normalmente si sarebbero taciute


'A verità tene 'e gamme longhe La verità pian piano giunge dovunque


'A verità va sempe a summo La verità finisce sempre col venir fuori, viene a galla

 ESCAPE='HTML'

Avé' tutte 'e vizie d' 'a rosamarine Aver molti vizi


'A via deritta è sempe 'a cchiù spicciativa. La via diritta è sempre la più breve


'A vicchiaja è 'na brutta bestia 'A vicchiaja è 'na brutta bestia


Avimmo avuto 'a capa rotta e 'a zella spaccata. Ne siamo usciti completamente sconfitti


Avimmo cumbinata 'a carrozza: cumbinammo 'o scurriato Avendo raggiunto l'accordo sul grosslo della questione, non ci accorderemo per un  particolare insignificante?


Avimmo fatto Curinto: e cavere 'a fora e 'i fridde 'a dinto. Chi aveva il diritto di partecipare ad un affare, ad una festa è stato estromesso e chi è arrivato all'ultimo momento è stato incluso


Avimmo fatto tutt'uno zimmare 'e crapiette Siamo stati messi tutti suilo stesso piano, signori e cafoni


Avimmo magnato, avimmo vippete e 'nc' è trasuto 'o riesto Abbiaino mangiato, abbiamo bevuto e per di più anche guadagnato qualcosa


Avimmo magnato 'e grasso. In verità, abbiamo mangiato ben poco


'A vipera che muzzecaje a muglierema murette 'e tuosseco La vipera che morse mia moglie mori avvelenata


'A virtù è sempe disprezzata. La virtù è sernpre disprezzata


'A vita d' 'a puttana a 'u spitale more. Chi vive disonestamente finisce male


'A vita è 'n'afacciata 'e fenesta. La vita è breve: si dà uno sguardo e via


'A vita è 'n'araputa e 'na 'nserrata 'e cosce Questo modo di dire alquanto sboccato rispecchia il punto di vista femminile.. sulla vita


'A vita è tutta 'na papocchia. La vita è un gran pasticcio


'A vita nosta è 'na màchena, e màchena è puro 'o cereviello La nostra vita è una macchina, e macchina è anche il nostro cervello


'A vita storta te porta 'a morte Una vita violenta conduce alla rnorte


Avite fatte 'a cumpagnia 'e pettelancula e cumpagne Avete fatta una bella compagnie di perditempo


Avite fatto l'appicceco 'e Pasqua Vi siete bisticciati inutilmente


'A vocca è 'nu bello strumento: sape accurdà 'u 'bbuono e 'u malamente. La bocca è come uno strumento che, usato bene, puù convincere il buono ed il malvagio


'A vocca 'nchiusa nun traseno mosche Se stai zitto non potrai fare la figura dello stupido


A vocca nun c'è gabella e a culo nun c'è purtella Le parole non pagano il dazio e il sedere non ha porta: parlare e andar di corpo son le sole cose che puoi fare senza pagare


'A voce 'e Il' ommo so' 'e renare L'uomo ha voce in capitolo solo quando ha soldi


'A voglio fa ferni' proprio nera 'a jurnata. Voglio farla finire proprio male la giornata


Avota 'a, capa 'o cavallo e jammuncenne Gira il calesse, andiarnocene


Avota, avota, 'o cetrulo va sempe 'nculo a 'o parulano. Gira e rigira, tutto si risolve a svantaggio dell'interessato


Avote 'o scurriato d' 'a parte d' 'o gruosso Gira il bastone dalla parte grossa, colpisci sodo


'A votte chiena tiene 'mmano Quando la botte è piena quando hai abbondanza di tutto sii parco


'A votte dà chello ca tene Non si puo' dare più di quello che si ha


'A vrachetta nun cunosce rispetto In amore l'uomo non rispetta gli amici


Avrai da palla vecchia 'nu pertuso nuovo 'mpietto Un dolore dimenticato pu'o ridiventare attuale e darti nuova sofferenza


Avutato 'o puntone s'ha scurdate 'o dulore Appena gitato l'angolo aveva già dimenticato il suo dolore


Avutato 'o vicariello, mine, mine 'e vermicielle Si dice di persone che fingono di prender parte al cordoglio degli amici per una disgrazia, ma appena fuori della portata del loro sguardo ritornano tutti gioiosi e felici


Avuto 'u miraculo, gabbato lu santo Quando si è ottenuto cio' che si voleva si dimenticano i voti e le promesse di gratitudine


'A zezzenella è bona  E' una cosa che rende


'A zitella quanno s'ammarita tutt' 'a vonno Quando una cosa è stata venduta vengono fuori mille altre persone che volevano comperarla


Azzeccate ca' è sorbetta. Vieni anche tu, che c'è da fare un buon affare


Azzuppà 'o ppane Divertirsi ad aizzare quelli che litiganoA 'a casa cu' 'o sole non trase duttore. Dove entra il sole, non entra il medico

A 'a gatta ch' allecca 'o spito nun ce lassà carne arrustuta. Non fidarti di chi non ti stima


A' altare sgarrupato non s' appicciano cannele Non si corteggiano le donne anziane


A appicciate 'na pippa... Ha fatto un lungo discorso


A'a primma trasetura guardateve 'e ssacche È bene fare attenzione fin dal primo momento


A 'a prova se canosce 'o mellone. Alla prova si conoscono le persone


A' avutata d' 'o vico, addio l'amico Quando un'amicizia non è profonda basta la lontananza perché si dissolva


A' barca desperata Dio le retruova puorto Nel colino della disperazione non smettere di sperare in Dio


A 'barca storta Io puorto deritto Una persona di scarsa onestà puo' trovare chi la raddrizzi


Abbaccà' a chi vence Seguite chi vince


Abbesogna apprutittà 'e Il'occasione L'occasione buona bisogna prenderla ai volo


Abbesogna taglià' 'ntrunco pe' sanà 'nu rammulo siccato Bisogna tagliare il ramo ammalato pet far guarire l'albero


Abbocche, abbacce Acconsenti ed adattati


Abbrile, corcate priesto e sùsete matino In aprile vai a letto presto cd alzati di buon mattino


Abbrile, doce è 'o durmi'. Aprile, dolce domire


Abbrile, doce è 'o durmire, l'aucielle a cantare e l'arbere a sciurire  arriva la primavera


Abbrile, quanno chiagne e quanno rire. Nel mese di aprile un momento è bel tempo, un momento dopo piove


'Abbruscià 'o paglione. Andar via senza lasciar tracce
stare con una prostituta e scappare senza dare la mercede


A' bella 'e ciglie, tutte 'a vonno e niscuiuno s''a piglia. Le ragazze molto belle sono corteggiate da tutti ma nessuno pensa di sposarle nella tema che, data la loro avvenenza, possano aver avuto in passato delle precedenti esperienze o possano ... averle in futuro.

 ESCAPE='HTML'

 

A' bella figliola nun manca 'o 'nnammurato. Alla bella ragazza non manca mai un innammorato


'A bella senza dote trova cchiù amante ca marite Una bella ragazza senza dote trova molti che la desiderano, ma pochi che vogliano sposarla


'A bella zita 'n chiazza s'ammarita. Una bella ragazza si sposa subito

Abeto nun fa 'o Monaco Non basta indossare il saio per essere una persona per bene


'A bona campana se sente 'a luntano. Quando una persona è veramente in gamba, non si tarda a rendersene conto


'A bona fede è morta Non vi è più buona fede


'A bona mercanzia trova prièsto a ghjì pe' 'n'àutria via. Tutte le cose belle e buone trovano sempre chi le desidera e le prende.


'A bona paglia pe' fi' 'a juorno tene La roba buona dura a lungo


'A bona parola ogne, 'a trista pogne Les buone parole fanno piacere, quelle perfide pungono


'A briscola se joca cu' 'e renare. Gli affari si trattano con danaro contante


A buono cavallo nun le manca sella Nessuno si lascia scappare una favorevole occasione oppure un ottimo affare.


A buono fronte buono pesaturo. Per un buon mortaio ci vuole un buon pestello


buono 'ntennitore poche parole Per chi vuole intendere, bastano poche parole


'A buscia è 'no juoco che non p'o stare 'nnascuso. Le bugie non si possono tener nascoste a lungo


'A buscia esce 'ncopp"o naso. La bugia prima a poi viene a galla


'A buscia nun tene 'e scelle. La bugia non vola prirna o dopo vien fuori


'A buscia tene 'e gamme corte... La bugia ha le gambe corte


'A buscia tene 'i piere ... La bugia puo degenerare e causare guai


'A cajola, pure 'ndurata, è sempe carcere pe' l'auciello. lndorare la pillola non serve a niente! Bisogna saper afftontare le cose negalive della vita, prenderle di petto.


Acalà' 'e scelle Non darsi tante arie


Acala l'uocchie 'nterra e abbàda 'e fuosse Sii guardingo e cerca di non sbagliare


'A campana dice: dongo e damme Nella vita bisogna dare per ricevere


'A campana 'e Manfredonia dice: damme e datte Dare per ricevere


'A campana se cunosce da 'o ssunà, l'ommo da 'o pparlà'. La qualità della campana si giudica dal suono, quella dell'uomo da cio' che dice


A cane che se fà viecchio 'a vorpe 'o piscia 'nculo Quando diventa vechhio un uomo in gamba, nessuno lo rispetta più


A cane strano, nce arrefunne 'o ppane Lascia perdere i tipi strambi. Servono solo a farti perdere tempo e denaro.


'A capa 'e l'ommo è 'na sloglia 'e carcioffole L'uorno cambia spesso idea


'A capa 'e sotta fa perdere 'a capa d' 'a capa 'e coppa per il sesso, sovente si agisce sconsideratamente


'A capa le serve sulo pe' spartere 'e rrecchie Non ha cervello


'A carne 'a sotto e 'e maccarune 'a coppa Talvolta una persona che vale non è considerata e chi non vale emerge


'A carne è scesa e 'o purrmone è sagliuto. La scala dei valori rnuta assurdamente


'A carne è tosta e 'o curtiello nun taglia Nulla va per il suo verso


'A carne fa sanghe e 'a fatica fa iettà 'o sanghe La carne irrobustische, il lavoro debilita


'A carne se jetta e 'e cane s'arrangene Vi è tanta roba da poter acquistre ma molta gente non puo' comprarsela


'A carne se venne 'a chianca L'uomo non si vende a peso


A carocchie a carocchie, Pulecenella accedette 'a mugliera. Poco per volta si puo' fare cio' che si vuole


A casa cape quanto v'o' 'o patrone. In casa entra chi vuole il padrone


'A casa cu' ddòje porte 'o diàvulo s''a porta! Perchè offre maggiori chances alle tresche amorose di ciascun coniuge.


A 'casa d''o ferràro 'o spito 'e lignàmme. Quando manca una qualche cosa proprio dove dovrebbe invece esserci.


'A casa d''o jucatore nun c'è àutro che dolore. Perché in genere il vizio del gioco prima o poi porta alla miseria.


A casa d"o 'mpiso nun parlà 'e corda. Non rammentate un dolore a chi Io ha provato


A casa, 'e pezziente nun mancano maie Nelle famiglie non manca mai chi ha bisogno


'A casa se chiamma fata e a te te fete. La casa è il posto più dolce ma tu non l'ami


A cavallo a cavallo se fa Io turnese Soldo a soldo si fa fortuna


A cavallo dunato nun se guarda 'mmocca  A Caval donato non si guarda in bocca


A cavallo 'e razza nun serve 'o scurriato Cavallo di razza non ha bisogno della frusta sa da solo  che deve fare


A cavallo jastemmato luce lu pilo. Parlate male, ma parlate! Non a caso oggi Io "scoop" giornalistico fa arricchire cantanti, attori e... personaggi politici!


A cavallo magro, Dio manna mosche. A volte le disgrazie capitano a' chi è già provato


A cavallo rialàto nun se guarda 'mmòcca. Qualsiasi regalo, anche se modesto, ha sempre un intrinseco valore e quindi deve essere sempre bene accetto ed apprezzato.


A cavallo sicco 'o Pataterno manna 'e mosche Purtroppo i guai chiamano altri guai. È un proverbio che adorano i pessimisti!


'A cca e 'allà, comm' 'a sporta d' 'o tarallaro Essere sbattuti avanti e indietro senza ragione


A 'ccane strane, 'nge arrefunne u' ppane. Meglio non fare amicizia con persone strane


A ccaudaro viecchio, vrognole e pertose. Una pentola vecchia sarà piena di buchi e di ammaccature cosl per una persona anziana


Accidere uno 'ncredenza. Ucc'idere una persona senza trarne vantaggio


Accire cchiù la lengua ca 'na schiuppetata Le critiche possono far maggior male che una fucilata


Accoss'i comme vaje tu si tenuto. A secondo di come agisci sei apprezzato


'A cera se strujje e 'a processione non cammina Stiamo perdendo tempo


A che serve 'o pparlà , si nisciuno te sente ? Spesso si parla al vento


A chiagnere 'nu murto so' lacreme perdute. E inutile disperarsi quando non c'è rimedio


A chiesia larga , truove sempe 'a seggia . Trovi sempre posto dove c'è posto


A chillo le prore 'a capa Quello ha voglia di scherzare


A chillo le prore 'o naso Quello ha voglia di litigare


A chillo pure 'e ggatte le fanno l'ova ! A chi è fortunato anche i gatti gli fanno le uova...


'A chi nun tene figlie nun ghì né pe' denare né pe' cunziglie. Perché chi non ha figli non è in grado di conoscere o capire i problemi e le necessità altrui.


A chi pazzèa cu' 'o ciuccio nun le mancano càuce. Chi bazzica in un brutto ambiente deve sopportare le conseguenze.


A chi piace l'ospite , nun piace 'a spada I tipi sedentari amano ricevere ospiti a casa propria piuttosto che industriarsi in nuove attività


A chi troppo s'acàla 'o culo se vede. Chi si umilia in maniera eccessiva fa chiaramente comprendere agli altri la sua mancanza di carattere e, quindi, la sua nullità.


'A cicala canta, canta e po' schiàtta. I tipi superficiali se la spassano continuamente e poi fanno una brutta fine.


'A ciuccia' e 'Ntonio caca tutte mele limuncelle Chi "si spara le pose" fa credere che tutto quello che fa sia perfetto


'A collera è fatta a cuòppo e chi s''a piglia se schiatta 'ncuòrpo. Irritarsi finisce a tutto danno di colui che si arrabbia.


Acqua a 'a pippa, la sarda è secca. Ce ne fosse una che va bene! Il pessimisme dilaga!


Acquaiuò, l'acqua è fresca?...Manc' 'a neva È stupido domandare a un commerciante se la sua merce è buona


A craia a craia, comm' 'a curnacchia. Non timandare a domani cià che puoi fare oggi


'A cunferenzia è padrona d' 'a mala crianza Troppa confidenza fa agire in modo maleducato


'A cunfidenza è 'a mamma d''a mala criànza. La troppa confidenza porta, alle volte, alla scostumanza.


Adda ascì nu bellu terno: 6 , 16 , 29 Terno molto popolare


Addo' c'è gusto nun c'è perdenza Quando una cosa piace non ci si lamenta per sacrificio alcuno


Addò 'nce stanno fèmmene, 'nce stanno appìecceche e chiacchiere Perchè tale è la loro peculiarità.


Addo' sta 'o Papa, llà è Roma  Dove si trova il Papa, là è Roma


Addò trase 'o sole nun trase 'o duttore Nelle case piene di sole non ci si ammala continuamente


Addò vàje truòve guàje. Purtroppo il mondo è afflitto da mille e mille guai ed ognuno di noi ha i suoi.


Addò vere e addò ceca Talvolta è particolarmente attento, talvolta non si rende conto di ciò che accade


A dicere so' tutte capace; 'o defficile è a ffà. Fra il dire e il fare c'è di mezzo il mare.


'A famme e 'a paura nun se ponno annasconnere La fame e la paura non si possono nascondere


'A famme fa asci 'o lupo d' 'o bosco. La necessità fa passare la pigrizia. Ci sono persone, infatti, che se non si trovano in effettiva necessità, non si muovono di un millimetro.

'A farfalla tanto vola e tanto gira attuorno 'a cannela , finchè more . Non scherzare troppo col fuoco


'A farina d''o diavulo fernesce a vvrenna . La farina del diavolo se ne va in crusca


'A femmena è comme'a gatta: scippa e fuje.  La donna è come il gatto: graffia e scappa.


'A femmena è pesce: nun schifa 'o vuccone e subbeto si pesca La donna è come il pesce: abbocca subito. Sarà pur vero, ma dopo che ha abboccato, siarno sicuri di averla in pugno?


'A femmena nun se sposa 'o ciuccio pecché le straccia 'e lenzole Basta che sia un marito, alla donna va bene chiunque.


A femmena pe' l'ommo addiventa pazza l'ommo pe''a femmena addiventa fesso la donna per l'uomo impazzisce l'uomo per la donna rimbecillisce

Affucarse dint''a nu bicchiere d'acqua Perdersi in un bicchiere d'acqua - farsi prendere dal panico


'A fissazione è peggio d''a malatia Riferito ai malati immaginari


'A forbice è sora carnale . Riferito ai pettegoli


A frevaro 'o purpo tene 'a freva A febbraio il polpo va in calore


'A furtuna è comme l'anguilla: cchiù penzammo d"a puté agguanta e cchiù 'nce sciulia. La fortuna è come l'anguilla. sfugge di mano, se non sai tenerla.


'A furtuna è femmena puntigliosa . La fortuna è capricciosa come la donna


'A gallina fa l'ove e 'o gallo l'abbrucia 'o culo Si lamenta chi non è direttamente interessato


'A gallina nun fa maje doje ova. La fortuna si affaccia una sola volta. Bisogna afferrarla al volo, non lasciarsela scappare.


'A gatta pe' gghji' 'e pressa, facette 'e figlie cecate  La gatta per fare presto fece i figli ciechi


'A gelusia è 'o pappece 'e ll'ammore La gelosia è il tarlo dell'amore


A ggatta vecchia , sorice teneriello. Ai vecchi piacciono le ragazzine...


Aiutare li cane a la sagliuta Fare cose inutili.


'A jatta addô vota 'a faccia quanno se lava, 'a Ilà vene 'o viento. Fare qualcosa sfruttando l'occasione.


'A lana,quanno nun se vatte,s'ammatarazza La lana quando non si batte si ammatarassa.
(A volte i figli vanno trattati con severità)


A le cane dicenno...  Non sia mai!


Alice 'e matenata  Riferito a persone di primo pelo , inesperte


A li quatto d'austo, spenna e arruste Una volta i galli ruspanti erano quelli di agosto. Non c'erano gli allevarnenti!


All'anema d"e piere'e puorco Imprecazione che non fa danno a nessuno.


All'anema 'e Il'urso. Imprecazione che non fa danno a nessuno.


Allattà a uno c"o latte 'e furmicula Trattare qualcuno con le mollichine.


Allora 'o ciuccio canosce 'a cora , quanno nun 'a tene cchiù Il ciuco si accorge che gli manca la coda quando non l'ha più - Apprezziamo sempre le cose quando non le possediamo più e non potremo riaverle


A lo ffriere siénte l'addore! A li cunte siénte lo chianto! Al momento di friggere senti l'odore! Al momento di pagare senti i pianti!


'A mala nuttata e 'a figlia femmena È andato tutto storto....


'A meglia parola è chella ca nun se dice Spesso è meglio tacere


'A miseria è comme a' na malatia : nun se leva maje 'a cuollo Che brutta cosa è la miseria!

'A mmidia se magna 'o mmidiuso L'invidia uccide l'invidioso


Ammore e cetrulo vanno paro : doce è 'a ponta , ma 'o culo è amaro Un amore che sta per finire è amaro


Ammore 'e paglia , subbeto squaglia L'infatuazione è temporanea


'Ammore verace è quanno s'appicceca e se fa' pace  Il vero amore è quando si litiga e si fa la pace


'A monaca d''e Camaldole muscio nun 'o vuleva , ma tuosto diceva ca lle faceva male . Il colmo dell'indecisione quando non si è mai contenti


'A monaca 'e sant'Austino mettette doje cape 'ncopp''a nu cuscino . Riferito ai goderecci


'A morte nun tene crianza La morte non ha educazione


'A morte va truvanno 'accasione La morte cerca l'occasione per colpire


'A mugliera 'e ll'ate è sempe cchiu' bella La moglie degli altri è sempre più bella


A murì e a pavà nce sta sempe tiempo A murì e a pavà nce sta sempe tiempo


Ancora nun è prena Marianna e già hanno spase 'e fasciature [Marianna non è ancora incinta e già hanno steso ad asciugare le fasce hanno fatto i preparativi troppo in anticipo]


A 'o viecchio le prore 'o cupierchio Riferito ai vecchi satiri - Per dire anche che hanno più tempo per pensare al sesso


A ppava' e a mmuri', quanno cchiù tarde è pussìbbele Pagare e morire, quando più tardi è possibile


'A primma vota ca me faje fesso 'a colpa e' 'a toja , 'a siconda vota è sicuramente colpa mia .


'A raggiona è d' 'e fesse La ragione è degli stupidi


Arbere e figli s'adderizzano sulo quanno so' piccerille  Alberi e figli vanno raddrizzati da giovani


Armato 'e preta pommece e fierre 'e cazetta  Armato di tutto l'occorrente per operare...


'A robba bella se fa avvede'  Le belle cose devono essere mostrate


A sante viecchie nun s'appicciano cchiù lampe Alle persone affermate non servono più lodi e riconoscimenti


Ascì cu' 'e piere annanze [Morire i morti si portano nelle bare con i piedi in avanti]


'A sciorta è na rota : mentre gira po' s'avota  La fortuna è come una ruota mentre gira poi si volta


A sette mise panne stise Arrivata a sette mesi di gravidanza bisogna tenere il corredino pronto


'A spesa nun vale 'a 'mpresa  La spesa non vale l'impresa


Asseccà 'o mare cu''a cucciulella  Come voler vuotare il mare con una tazzina


'A suocera è comme 'pesce: doppo tre ghiuorne fete La presenza della suocera stanca in fretta


'A tosse e 'a miseria nun se ponno annasconnere Sono cose che non si possono nascondere


Attacca 'o ciuccio addò va 'o padrone Esegui gli ordini senza discutere


'A varca cammina e 'a fava se coce Va tutto bene


'A vecchia ha da muri, 'a giovane po' muri Chi è vecchio deve morire. Chi è giovane puo'.


Avé' da fa' cu' 'nu tristo fierro Avere a che fare con un cattivo soggetto


Avé' doje facce. Essere falso


Avenne, putenne, pavanne Se avessi il danaro, se potessi, pagherei


Avé' 'nu schianto Avere un colpo, un gran dolore


'A vera ricchezza d''a casa songhe 'e figlie I figli rendono ricca la casa più povera


Avere accanto 'na mugliera bella senza l'erede 'ncasa, friatella Una moglie, anche se bella, non serve a nulla se non ti dà 'un figlio


'A verità è figlia d' 'o tiempo Col tempo tutto viene a galla e si scopre la verità


'A verità sta sempe addo' tresca 'o vino Quando si è un po' brilli si dicono spesso verità che normalmente si sarebbero taciute


'A verità tene 'e gamme longhe La verità pian piano giunge dovunque


'A verità va sempe a summo La verità finisce sempre col venir fuori, viene a galla


Avé' tutte 'e vizie d' 'a rosamarine Aver molti vizi


'A via deritta è sempe 'a cchiù spicciativa. La via diritta è sempre la più breve


'A vicchiaja è 'na brutta bestia 'A vicchiaja è 'na brutta bestia


Avimmo avuto 'a capa rotta e 'a zella spaccata. Ne siamo usciti completamente sconfitti


Avimmo cumbinata 'a carrozza: cumbinammo 'o scurriato Avendo raggiunto l'accordo sul grosslo della questione, non ci accorderemo per un  particolare insignificante?


Avimmo fatto Curinto: e cavere 'a fora e 'i fridde 'a dinto. Chi aveva il diritto di partecipare ad un affare, ad una festa è stato estromesso e chi è arrivato all'ultimo momento è stato incluso


Avimmo fatto tutt'uno zimmare 'e crapiette Siamo stati messi tutti suilo stesso piano, signori e cafoni


Avimmo magnato, avimmo vippete e 'nc' è trasuto 'o riesto Abbiaino mangiato, abbiamo bevuto e per di più anche guadagnato qualcosa


Avimmo magnato 'e grasso. In verità, abbiamo mangiato ben poco


'A vipera che muzzecaje a muglierema murette 'e tuosseco La vipera che morse mia moglie mori avvelenata


'A virtù è sempe disprezzata. La virtù è sernpre disprezzata


'A vita d' 'a puttana a 'u spitale more. Chi vive disonestamente finisce male


'A vita è 'n'afacciata 'e fenesta. La vita è breve: si dà uno sguardo e via


'A vita è 'n'araputa e 'na 'nserrata 'e cosce Questo modo di dire alquanto sboccato rispecchia il punto di vista femminile.. sulla vita


'A vita è tutta 'na papocchia. La vita è un gran pasticcio


'A vita nosta è 'na màchena, e màchena è puro 'o cereviello La nostra vita è una macchina, e macchina è anche il nostro cervello


'A vita storta te porta 'a morte Una vita violenta conduce alla rnorte


Avite fatte 'a cumpagnia 'e pettelancula e cumpagne Avete fatta una bella compagnie di perditempo


Avite fatto l'appicceco 'e Pasqua Vi siete bisticciati inutilmente


'A vocca è 'nu bello strumento: sape accurdà 'u 'bbuono e 'u malamente. La bocca è come uno strumento che, usato bene, puù convincere il buono ed il malvagio


'A vocca 'nchiusa nun traseno mosche Se stai zitto non potrai fare la figura dello stupido


A vocca nun c'è gabella e a culo nun c'è purtella Le parole non pagano il dazio e il sedere non ha porta: parlare e andar di corpo son le sole cose che puoi fare senza pagare


'A voce 'e Il' ommo so' 'e renare L'uomo ha voce in capitolo solo quando ha soldi


'A voglio fa ferni' proprio nera 'a jurnata. Voglio farla finire proprio male la giornata


Avota 'a, capa 'o cavallo e jammuncenne Gira il calesse, andiarnocene


Avota, avota, 'o cetrulo va sempe 'nculo a 'o parulano. Gira e rigira, tutto si risolve a svantaggio dell'interessato


Avote 'o scurriato d' 'a parte d' 'o gruosso Gira il bastone dalla parte grossa, colpisci sodo


'A votte chiena tiene 'mmano Quando la botte è piena quando hai abbondanza di tutto sii parco


'A votte dà chello ca tene Non si puo' dare più di quello che si ha


'A vrachetta nun cunosce rispetto In amore l'uomo non rispetta gli amici


Avrai da palla vecchia 'nu pertuso nuovo 'mpietto Un dolore dimenticato pu'o ridiventare attuale e darti nuova sofferenza


Avutato 'o puntone s'ha scurdate 'o dulore Appena gitato l'angolo aveva già dimenticato il suo dolore


Avutato 'o vicariello, mine, mine 'e vermicielle Si dice di persone che fingono di prender parte al cordoglio degli amici per una disgrazia, ma appena fuori della portata del loro sguardo ritornano tutti gioiosi e felici


Avuto 'u miraculo, gabbato lu santo Quando si è ottenuto cio' che si voleva si dimenticano i voti e le promesse di gratitudine


'A zezzenella è bona  E' una cosa che rende


'A zitella quanno s'ammarita tutt' 'a vonno Quando una cosa è stata venduta vengono fuori mille altre persone che volevano comperarla


Azzeccate ca' è sorbetta. Vieni anche tu, che c'è da fare un buon affare


Azzuppà 'o ppane Divertirsi ad aizzare quelli che litigano

 ESCAPE='HTML'

Bannera vecchia, annore 'e capitanio. Bandiera vecchia onor di capitano


Bella tavernara,cunto caro Se la locandiera è bella,il conto sarà salato


Bello juoco dura poco Ogni bel gioco dura poco


Besogna ajutarse a ccauce e a mmuorze Nélla vita bisogna aiutarsi a calci ed a morsi (darsi da fare)


Biato chi tene a cacarella senza freve La diarrea senza febbre è un bene, non un male

Bisogna fa lo pireto pe' quanno è gruosso lu culo Bisogna spendere quel che ci si puo permettere


Bizzoca bissebisse fin' 'a ca nun trova a isso; quanno l'ha truvato: 'è stato Dio ca me l'ha mannato'. Le bizzoàe fanno tinta di non pensare agli uomini, e quando ne trovano uno che vuole sposarle dicono. " Me Io ha mandato Dio! "


Bizzocbe e spingule 'ncanna: marito quanno, marito quanno? Hanno voglia di far credere che pensano soltanto all'anirna e a Dio! (anche la donne che fanno mostra di non essere attratte dagli uomini non pensano ad altro che a trovare un marito)


Bona maretata né socra ne carnata Per essere ben maritata non bisogna avère né suocera né cognata


Brutta, brù, chi pittore te pittaie? Ritornello con cui si schernisce una donna brutta ma spiritosa
Brutto de faccia e bello de core. Brutto di faccia ma bello dentro, buono


Buono - dicette chillo: chi pecora se fa Io lupo s' 'o magna. Chi si fa pecora il lupo se Io mangia (chi cede troppo finità col subire gli abusi dei prepotenti)


Buono è l'amico, caro è 'o parente, ma povera 'a sacca toia si nun c'è stace niente. Va bene a voler bene ad amici e parenti, ma attento a non spendere troppo per loro


Buono si, ma fesso no Sono buono ma non stupido


Buonu tiempo e malu tiempo nun durano tutto 'u tiempo Tutto finisce, le cose buone come le cattive

Gesue' Carducci accattava 'e cavalle ma 'e venneva pe' ciuccie Fare gli affari a perdere


Giacchino facette 'a legge e Giacchino fui acciso Con riferimento a G.Murat- Fece una legge e con quella stessa legge fu ucciso


Guajo 'ncomune, mez' allerezza  Mal comune, mezza gaudio


Guàrdate da 'e cavalle 'e stalla A volte un 'CALCIO' ti può venire da chi meno te l'aspetti

'I a chèlla l' adoro 'e penzière L'adoro, l'amo con tutto il cuore quella ragazza


Iammo 'a ffa 'mbressa.  Facciamo presto, sbrighiamoci!


Iammo 'a franco cu' 'a chiesia Non ci costa niente


Iammo 'a franco Parliamoci francamente


Iammo bello, ch' 'abbiate 'nce simmo Coraggio, che siamo partiti, abbiamo cominciato

 ESCAPE='HTML'

Iammo cuoncio dicette 'a vitella a 'o voje Piano piano, con calma


Iammuncenne, siente a me, dicette 'a patella a 'u scuoglio si dice ironicamente di due persone l'una più pigra dell'altra


I' cammino cu' 'a carrozza d' 'o scarpariello Io vado a piedi


I' co' lo mio' tu co' lo tuoio; amico co' tutti, tristo co' nesciuno Ognuno viva con quello che possiede, sia amico di tutti, nemico di nessuno


I' dico ca chiove, ma nun già che delluvia... Va bene, siamo in un bel pasticcio, ma non c'è addirittura da disperarsi


Iere facive 'o guappo a mare e mo fai 'o strunzo 'int' 'a spasella Ieri ti davi tante arie e ora sei Ii' immobile...
Ieva facenne 'o fesso. Faceva il buffone


'I fesse fanno 'a festa e 'i dritte se spassano Gli stupidi pagano e gli intelligenti se la spassano a spese loro
I figlie so' piezz' 'e core l figli sono una parte di noi stessi


I' magne 'e mele acèvere e a te s'alliano è diente Io mi sacrifico e tu ti senti male?


I male guvernate 'i gguverna Dio A quelli che sono abbandonati a se stessi pensa Dio


I' me chiammo Cannavaccio: nun me 'ntrico e nun me 'mpaccio Mi faccio i fatti miei


I' me chiammo cucchie-cucchie: chisti fatti a chi I'accucchie? Per chi mi hai preso? A chi le racconti queste sciocchezze?


I' me chiammo 'nsalata: si nun si tu, è n'ata Non sono proprio tipo da soffrire se mi lasci: mi trovero un'altra ragazza


I' me chiammo Vicienzo' e a 'i fesse n' 'e dongo audienza Forse non mi conoscete bene: io non ho tempo da perdere con gli scemi...


I meglie cunsigli songhe chille ca nun se paveno. I migliori consigli son quelli che non si pagano (ma quelli... non si apprezzano)


I' me ne scutuleo 'i panne Io mi tolgo di mezzo, me ne lavo le mani


I' me sceto sempe matina. Mi sveglio sempre di buon mattino


I' me sparagno e nun me 'mpaccio Io non mi impiccio dei fatti altrui e non ne soffro


I' me sparagne 'a mugliera e l'ate sa fottono Il colmo dell'avarizia


Int' 'a casa d' 'o mpiso nun nummenà chiappe Non parlar di corda a casa den 'impiccato, non ricordare un dolore a chi ha sofferto


Int' 'a n' ora Dio lavora Il Signore fa in un'ora quel che non ha fatto per anni


Int' 'a terra de' cecate chi tene 'n'uocchio è figlio a Dio Tutto è relativo


Int''a vita tutto po' essere, tranne ca l'ommo prèno Tutto puo accadere al mondo, tranne che l'uomo s'ingravidi


Int' 'a vocca chiusa nun traseno mosche Meglio tacere che dire stupidagini


I' nun so' fesso: si faccio 'o fesso, è pe' nun essere fatto fesso. Non son mica scemo, e se lo sembro è per non esser gabbato


I' nun te faccio manc' 'o 'llatte 'e furmicula Non ti faccio mancare niente, ti procuro tutto cio che vuoi


I renare s'abbuschene cu' 'a spogne e se ne vanne cu' 'e cate I soldi si guadagnano pochi per volta e se ne vanno a fiumi


I reritte moreno pe' mmane d' 'e fessi Talvolta gli uomini intelligenti e coraggiosi sono sopraffatti dagli stupidi


Irse a piglià 'o palio Dove vai cosi' allegro? Credi di andare a prendere un premio?


Irse a spilà' 'e recchie a san Pascale Andarsi a sturare le orecchie


Irsene a calascione Andarsene stupidamente


Irsene cu' 'na mana 'nnanze e 'n'ata arreto Andarsene senza guadagnarci niente


I serviture nun songo autre che ventre I servi pensano soltanto a mangiare


I' so' chillo ca votta 'o carro p' 'a scesa Io son quello che manda avanti la baracca


I' so' de poche parole: bufunchiaie 'o pappavallo Sono di poche parole, disse il pappagalIo per prendere in giro chi invece chiacchiera inesauribilmente


I strunze saglieno sempe 'a galle I cattivi riescono sempre a farsi notare


I' te conosco piro Ti conosco bene, ti conosco da quando eri bambino


I' tengo cinquantacinche 'mmano Io ho le carte vincenti, sono sicuro del fatto mio


I' ve servo a barda e a sella. Vi servirà per bene...

T' aggi'a cosere 'nu' vestitiello 'ncuollo Ti devo sistemare per bene, ti devo inquadrare io


T'aggi' 'a fa' abballa' 'ncopp 'o cerasiello Ti terro in sospeso, ti faro ballar sulla corda!


T' aggia fa asci' 'e ssove 'nculo. Te la faccio pagare, ti facio passare i guai tuoi


T'aggi' 'a fa' caca' dint' 'a 'n 'agliara  Ci pensero io a metterti in riga, a farti rigare diritto!


T' aggia fa' caca', l' uva, l'aceno e 'o struppone. Ti faro pagare tutto quello che bai fatto!


T' aggia vedé 'ncoppa 'e grare 'e 'na chiesia cu' 'a mana aperta. Devo vederti chiedere l'elemosina!


T' aggio rotte l' ova 'mmano Ho rovinato i tuoi progetti


Taglia curto quanno 'o mmale sta dint' 'a radeca!  Quando il male è profondo bisogna estirparlo dalle ràdici


Taglia' 'e panne 'ncuollo a una. Parlar male di qualcuno


Tale arbero, tale frutta...  Tali i genitori, tale il figlio


Tal' è lo rammo tal' è la chianta Il ramo è come la pianta: l'indole, la salute, sono spesso ereditari


Tale mamma, tale figlia...  Se' la mamma è stata una buona madre di famiglia. cosl sarà la figlia (o viceversa)


Tale principio, tale fine.  Come si esordisce nella vita, cosi si prosegue e si finisce


Tanna sta lu bbuono 'nfino a che vo' lu cattivo. Sono i cattivi che mandano avanti il mondo: i buoni hanno ben poche possibilità


Tanno è chiagnuto 'o muorto veramente quanno more e nun lassa niente Quando muore qualcuno che non lascia eredità, se i parenti lo piangono vuol dire che veramente lo amavano con tutto il cuore


Tanno è grano quanno sta' dint' 'a ne votta. Non bisogna cantare vittoria se prima non si è sicuri di averla ottenuta


Tanta niente accedettero 'o ciuccio 'e Fechella Tante piccole malattie assommate possono produrre un danno pari ad un grave malanno


Tanta vote chiagne lo justo pe' lo peccatore Tante volte paga l'innocente per il colpevole

 ESCAPE='HTML'

Tanta vote va la lancella dinto a lo puzzo 'nzi' che 'nce resta la maneca Tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino


Tante d' 'e mazzate' ca se mettessero parrucche e dentiera Hanno avuto tante di quelle botte che si dovrebbero mettere parrucche e dentiera


Tant'è zuppa ca pane 'nfuso Più o meno la stessa cosa. Non cambia niente


Tanti pezzecate facettero 'a carne nera Tante piccole seccature, unite, danno molto fastidio


Tanti valle a canta' e nun schiara maie 'o juorno Quando sono in troppi a comandare non si conclude nulla, il lavoro non procede bene


Tanti vvote chi rire' a matina chiagne 'a sera La fortuna è mutevole e puo' cambiare daI mattino alla sera
La fortuna è mutevole e puo' cambiare daI mattino alla sera E' meglio pagar le tasse che finir male


Tanti vvote l'apparenza 'nganna L'apparenza spesso inganna


Tanti vvote 'o mmale nun è disgrazia. Non tutti i mali vengono per nuocere


Tanti vvote 'u no' vo' dicere si ! Un no detto con un sorriso malizioso e con gli occhi bassi non puo esser preso in considerazione !


Tanto ca sbariajene 'e pazze 'nfin 'a che menajene 'o mastugiorgio int' 'o puzzo L'unione fa la forza, e la persona più sicura di sé puo essere in pericolo di fronte ad
un gruppo, anche se di ragazzi o di pazzi


Tanto è mariolo chi arrobba quanto chi tene 'o sacco E' ladro non sotlanto chi ruba, ma anche chi gli permette di rubare


Tanto lampa affi' ché trona; tanto trona affi' ché chiove; tanto chiove affi' ché schiove .  Tutto finisce, tutto in natura segue il suo corso naturale


Tanto 'nce sta da la casa mia a la toja quanto 'nce sta da la casa toja a la mia. Se tu non puoi venire a casa mia perché abiti lontano non vedo perché dovrebbe essere più facile per me venire a casa tua (l'amicizia deve basarsi sull'affetto reciproco


Te ce vonno diciannove sorde p'appara' 'na lira. Che vuoi fare se non hai danaro?


Te do 'a capa 'e Zi' Vicienzo ! Non ti do un bel niente! (dal latino sine centium)


Te do 'nu sciacquammola e bonasera! Ti do uno schiaffo e cosi' la facciamo finita


Te fa cade' 'o ppane e 'o ccaso 'a mano Ti fa cader le braccia


Te faccio correre pe' Bicenzone ! Ti faccio correre! (daI medico, dall'avvocato)


Te faccio 'o pilo e 'o contrapilo Ti concio io per le feste, me la pagherai


Te faccio vede' 'e surece russe! Ti faccio veder i sorci verdi!


Te fa fa' la croce 'a smerza. Ti fa scandalizzare


Te fa vede' la luna 'int'a 'u puzzo! Ha l'abilità di farti credere a tutto cio' che dice (ti racconta balle)


Te faccio cammena' a piede scauze! Ti faro' chiedere perdono per cio' che hai fatto!


Te la vede' 'o lardo 'int''a fiura... Ti attira con la speranza di un guadagno minimo (non ne vale la pena)


Te l'haggio conciato 'ncordovana Ti ho conciato per le feste.


Te l'haie pigliato cu' 'o mmale fele!  Sei stato cosl scorbutico, odioso!


Tené 'a mugliera 'e campagna. Avere una donna di straforo (cioè un'amante)


Tene' 'a neve 'int' a sacca. Avere fretta


Tenè 'a parola superchia Avere un asso nella manica

Tene' 'a panza a ' o sole  Aver la pancia vuota, non aver niente da mangiare


Tene' ' a panza azzeccata cu' 'e rine Non aver pancia, esser magrissimi


Tene' 'a pepitola 'mmocca.  Parlare continuamente Essere dei gran chiacchieroni


Tèné 'a povere 'ncopp' 'e rrecchie.  Si dice dei pederasti, detti in napoletano per l'appunto " ricchioni ".

 

Tèné'a vocca sfunnata. Non saper mantenere un segreto


Tené' 'a votte chiena e 'a mugliera 'mbriaca.  Non si possono ottenere due cose opposte (comperare qualcosa senza pagarla, lavorare e passeggiare nello stesso tempo, ubriacarsi senza consumare il vino)


Tené' 'a zeppola 'mmocca. A vere la pronuncia blesa


Tené' carrozze e cavalle Esser ricchi, potersi permettere dei lussi


Tenè cchiù corne 'e nu cato 'e maruzze Avere più corna di un catino pieno di lumache


Tene' 'e braccia attaccate Aver le mani legate, non potere fare qualcosa anche se si avrebbe il desiderio di farIa


Tené 'e chiorde 'int 'e ccosce. Aver le gambe molli, non aver la forza di camminare


Tené 'e corne a ceppe...  Esser cornuto...


Tène 'e corne e nun se n' addona Esser tradito dalla moglie e non saperlo


Tene' 'e cosce a màneca 'e cato.  Aver le gambe storte


Tené 'e cosce a tarallucce: 'nce passa pe' 'mmiezo la ferruvia  Aver le gambe arcuate


Tené 'e diavule ncuorpo Avere il diavolo in corpo, esser vivace (anche senza cattiveria)


Tené' 'e diente caruliate  Avere i denti cariati, avere qualche vizio


Tené 'e fresille all' uocchie Non voler vedere o veder male


Tené' 'e làppese a quadriglié'. Aver moIte preoccupazioni, esser sovrappensiero


Tene' 'e mmane bucate Essere uno spendaccione


Tene' 'e mmane d'oro Saper fare moIte cose (esser laborioso e abile)


Tene' 'e piere 'e chiummo Esser molto prudenti, avanzare prendendo grandi precauzioni


Tene' 'e piére 'e lépere Esser veloci oppure essere sempre pronto a prender la fuga


Tene' 'e pile 'ncopp' 'o core Esser crudele, senza pietà


Tene' 'e sache sfunnate Si dice quando per una persona non ci son soldi che bastino


Tene' 'e sanguette arreto Essere sfruttato da sanguisughe, da parenti o amici che ne approfittano


Tene' 'e sante 'mparaviso Avere conoscenze alitolocate


Tenè 'e terre spase 'o sole Avere dei possedimenti


Tène folla Pintauro! Si dice di persona che sia molto corteggiata o di negozio o studio molto affollato ( come la pasticceria Pintauro)


Tene' 'i buttune  Aver soldi


Tene' l'arte a 'e mmane Conoscere un mestiere


Tene' l'arteteca. Essere irrequieto, non stare un momento fermo


Tené' le gambe a icchese Aver le gambe storte all'infuori


Tene' le mmane longhe Si dice di un ladruncolo, un tipo pericoloso, o di un uomo che non rispetti le donne


Tene' le piere doce  Avere i piedi piatti


Tene' le piere 'e papera Camminare con le punte dei piedi in fuori


Tene' le terre spase a 'o sole Esser possidente, aver delle proprietà fondiarie


Tene' l'uocchie scazzate Aver gli occhi incollati, sporchi


Tene' maniglie pe' tutte parte Avere dovunque la possibilità di raccomandazioni, di appigli


Tene' massarie spase a 'o sole Possedere terreni


Tène 'na faccia ca nce so ponno scugna' 'e pigne! Aver la faccia tosta


Tene' 'na faccia 'e Pasca Esser sempre sorridente, aver la faccia dell'abbondanza e della bontà

Tene' 'na faccia 'e santumiserino Dare un 'impressione di tristezza e di miseria


Tene' 'na mana a fa' zeppole Essere abile ad improgliar la gente


Tené na meza lengua Avere una pronuncia difettosa parlare stentatamente


Tene' 'na parola superchia... Potersi vantare di qualcosa


Tene' 'n' appuntamento 'e vrachetta Avere un appuntamento con una donna compiacente


Tène 'na varva comm' 'a Salardo! Ha una barba lunghissima! (detto in tono canzonatorio, per lo più)


Tene' 'ncanna cumm' all uovo 'e Pasca Non sopportare una persona


Tene' 'nconcia Tenere in sospeso, in gestione


Tene' 'nfrisco a uno Temporeggiare con una persona, tenerlo in sospeso; tirar per le lunghe una risposta


Tenenno, putenno, pavanno... Se avro' soldi se potro, paghero...


Tene' 'nu chiuovo 'ncapo Avere un'ossessione, una fissazione, una preoccupazione


Tené 'nu diavulo pe' capillo Esser molto adirati

 ESCAPE='HTML'

Tené 'nu pisemo 'ncopp' 'o stommaco Avere un peso sullo stomaco, in senso materiale, avere cioè mal di stomaco o in senso figurato (cioè sentire il bisogno di liberarsi di una preoccupazione, di gridare la propria rabbia) di dire il proprio malcontento


Tène 'o ballo'e San Vito Si dice di chi non sta un momento fermo


Tenè 'o mariuolo 'ncuorpo Nascondere qualcosa


Tenè 'o puorco 'mmano Dettare legge


Tenè stampato 'ncuorpo  Conoscere bene qualcuno


Tengo li panne a chi va a natare Faccio qualsiasi mestiere che non stanchi troppo...


Tenite 'e 'mmane a posto suio, ricette 'a cozzeca a 'o purpo Alcuni uornini son cosi' svelti di mano che si direbbe ne avessero tante come il polipo


T'è piaciuto 'o capretto pasquale? ...e mo rosechete l'osse Quando ci si prende il lato bello di una situazione non bisogna larnentarsi dei lati brutti. ( se ti prendi a casa un parente anziano per i suoi soldi non devi larnentarti dei fastidi che ti dà o se ti sei presa la moglie brutta perché era ricca, devi tenertela senza fiatare)


T'è piaciuto 'o pesciariello... e mo tienatello.  i è piaciuto far l'amore ed ora che sei incinta, te lo devi tenere (il bimbo)


Te porto a lo 'Ncurabbele cu' cient'ova!  Se sei pazzo ti porto all'Ospedale degIi lncurabili con cento uova per curarti...


Te pozza afferra' 'nu panteco Ti possa venire un colpo


Te pozza cade' 'a lengua!  Ti possa cader la lingua, cosi' imparerai a dire cattiverie!


Te pozzano magna' 'e cane Che ti mangino i cani


Te pozza piglia' 'a lava d' 'e Virgene ! Che tu possa esser trascinato dal torrente che si forma ai Vergini quando piove! (la discesa dei Vergini diventava un vero e proprio torrentello ribollente)


Te pozza piglia' Patamo! Imprecazione scherzosa


Te pozza vede' comm' 'a li cuolle muzze de Resina!  Mi auguro di vederti un giorno o l'altro senza testa (come le statue acefale di scavo che sono a Resina!)


Te pozza veni' 'nu riscenziello.  Ti possano venir le convulsioni


Te puozze sazia' 'e terreno 'e campusanto. Che tu possa morire


Te riesce a ppilo! Ti riesce benissirno, alla perfezione


Terra nera buono grano mena La terra nera fa buon grano


Te scorre 'a sapienza pe' li tallune ! La sapienza ti vien fuori dai talloni! (Dio, quante arie ti dai, ma chi credi di essere?)


Te si' piazzato casa e puteca  Ti sei sistemato bene - ce l'hai messa tutta


Te si' pigliato a chillo pe' cupierchio. Si dice a una moglie che non rispetta il marito


Te si' smerdato cu' lleverenzia d' 'a faccia Sei finito proprio nella m..., e scusami se uso un termine cosi' volgare


Te tengo 'a cammera 'e mmiezo!  Di te me ne frego, non ti do nessuna importanza


Te voglio rompere 'e ture pe' te sana' 'a malatia Pur di farti star bene ti faro soffrire


Te voglio tira' 'o vraccio! Hai fatto lo sforzo!


Te vulive magna' l'aragosta, e mo abbuffate 'e rapeste Contentati di quello che hai... Per voler strafare, stai peggio di prima


T'haie agliuttuta la paparocchia! Ti sei fatto imbrogliare! (hai creduto a quello che ti hanno detto)


Tirà 'a sciaveca  Lavorare sodo


Tira cchiù 'nu pilo 'e fessa ca 'na pareglia 'e vuoie Traduzione inutile!!!!!!


Trasi' dint'â scazzetta d' 'o prevete Voler sapere i fatti più intimi della gente


Tre cose nun s'hanna maje 'mprestà : Libbre , denare e mugliera Non prestare mai libri , soldi e moglie
Tre femmene e 'na papara fanno 'nu mercato Bastano tre donne ed un'oca per trasformare un luogo in un mercato (forse... anche una sola)


Tre fiche nove rotole e 'na cèveza 'nu quintale Si dice di chi drammatizza, di chi di una piccola cosa ne fa una tragedia


Tre ghiuorne e' freve 'e po' salute a nuje! Tre giorni di febbre, ed è scomparso... (Dio ne liberi! )


Tre le dute prencepale de l'anema de l'ommo: memoria, 'ntellette e voluntà. Tre son le doti principali dell'uomo: memoria, intelligenza e volontà


Trenta e uno, trentuno Abbiamo fatto tanto, possiamo fare un ultimo sforzo (oppurè: siamo in tanti che uno meno non ci darà fastidio


Tre sciorte de persone se tene la puttana: smargiasse, belle giuvane e corrive. Tre tipi di uomini piacciono alla prostituta: il prepotente, il bello e il dispettoso


Tre sciorte de persone songo patrone de lo munno: pazze, presuntuose e mariuole Tre tipi di persone sono padroni del mondo: pazzi, presuntuosi e ladri


Tre so' 'e nemmice 'e l'ommo: carte, penna e calamaro Tre sono i nemici dell'uomo: carta, penna e calamaio

 ESCAPE='HTML'

 

Tre so' 'e putiente: 'o papa, 'o rrè, e chi nùn tene niente  Tre sono i potenti: il Papa, il Re e chi non ha niente


Tre so' frate carnale: avesse, vurrta, macàro Queste tre parole sono parenti stretti: avessi, vorrei, magari


Tre so' le bertù principale de lo sbirro: abbista, secùta e afferra Tre sono le virtù del poliziotto: scoprire, inseguire e arrestare


Tre so' le cose de gran soddisfazione: vevere, magnare, cacare. Le tre cose che danno maggior soddisfazione sono bere, mangiare e... evacuare


Tre so' le cose utele allu cortesciano: fregnemiento, fremma e sciorte Tre sono le cose utili all'adulatore: giudizio, flemma e fortuna


Tre so' l'emme ca ognuno si have parte: miédeco, matto, mùseco Di queste tre emme ognuno ha la sua parte: medico, matto e musico


Tre so' li lenguagge de li muonece: damme, vamme, famme re son le parole preferite dei monaci: dammi, vai e fai


Tre songo le principie naturale: materia, forma e privazione Tre sono i principi naturali: materia, forma e... privazione (corollario napoletano di una massima universale)


Tre songo le sciorte de l'anemale: vegetativo, sensetivo e 'ntellettivo Ci sono tre tipi di animali: vegetativo, sensitivo e intellettivo


Tre songo li termene d'ogne cosa: prencipio, miezo e fine Ogni cosa ha tre tappe: il principio, la metà e la fine


Trica ca vene pesante Non importa aspettare purché vada bene, purché ci si guadagni


Trica malanno e guaie a chI l'aspetta, po' ne vene una bona e paga tutte Le malattie e i guai possono ritardare, ma comunque arrivano


Tricchi tracche, tant' a parte Dividiamo in parti uguali


Trista è la casa 'addo' nun ce sta niente. Misera è la casa del povero


Tristo chi cade sott' 'a rasola!  Povero chi ci capita! (la rasola sarebbe la lama del boia)


Tristo chi lo pignato mette a speranza d'auto Povero colui che ha bisogno dell'aiuto altrui per il proprio sostentamento


Tristo chi more e Paraviso nun trova Peggio per chi muore e non va in paradiso


Tristo rogna e peo tegne La rogna è brutta, ma la tigna è peggiore


Trivolo comune è miezo gaudio Mal comune è mezzo gaudio


Troppe remmedie fanno veleno Troppe medicine diventano un veleno per l'organismo


Troppo tarde cantaste 'o Miserere Troppo tardi ti sei pentito...


Trova cchiù ampressa 'a femmena 'a scusa ca 'o sorece 'o pertuso. Fa più presto una donna a trovare una scusa che un topo a trovare un buco per salvarsi...


Trovete 'nchiuso e pérdete chisto alfare E' meglio perderlo che trovarlo questo affare...


Truva' 'a forma d'a scarpa soja. Trovare chi sa tenerti a bada, chi ti risponde a tono


Truva' cavicchio pe' ogne pertuso Trovare un appiglio per qualsiasi cosa


Truva' ll'America Trovare il modo di far fortuna


Truva' , na pezza a culore Trovare una scusa


Truvarse a mal'acqua. Trovarsi in cattive condizioni finanziarie


Truvarse 'int' 'o ballo Trovarsi in ballo, non potersi ritirare da un affare, essersi compromesso


Tu appartiene 'a cungregazione d'i tre a barile!  Sei un ubriacone, ti piace molto il vino


Tucca' 'ncopp 'o debbole Toccare sul punto debole


Tu faje comme 'a lo cane de l'ortolano. Tu desideri il male degli altri, sei invidioso e finisci col fare anche il tuo male


Tu haie fatto primèra e io aggio fatto frùscio Tu sei riuscito a fregarmi la prima volta e questa volta son riuscito io a fartela


Tu me cieche e io t'affoco Se tu vuoi farmi del male io sapro vendicarmi non me ne staro tranquillo


Tu me sierve 'e mucco e io te servo 'e sputazza Come agisci tu nei miei confronti cosi agiro' io nei tuoi


Tu nce daje 'o pizzo! E' proprio cosi' hai ragione


Tu nce daje proprio 'mmiezo!  Hai colto proprio il nocciolo della questione, l'hai centrato


Tu nun vuo' né tenè né scurteca'. Non vuoi ' prendere né vuoi dare non vuoi andartene e non vuoi restare


Tu sciusce e je cavere voglie Non venire a pestarmi i calli, lasciami fare


Tu si accussi' cannaruto ca te vulisse magna' quaccos' 'e buono pure 'ncapa 'a nu zelluso Sei cosi goloso che mangeresti cio che ti piace persino poggiato sulla testa di un tignoso


Tu si bona quant' 'a 'nu buono juorno Sei buona quanto un giorno fortunato


Tu si' cumm' 'o cuorno: niro, tuosto e fuceto 'a dinto! Tu sei corne un corno, nero, duro e vuoto!


Tu si' figlio 'e 'na coperativa 'e pate  Figlio di puttana (quanne ce vo'... ce vo'...!)


Tu si' nu guaio ' e notte Sei proprio un guaio grosso! sei proprio uno scocciatore!


Tu si 'nu scuoglio ca nun fa patelle Sei talmente avaro che nessuno pensa nernmeno di avvicinarsi a te per chiederti qualcosa


Tu si pesce ' e cannuccia Si dice di chi si lascia facilmente imbrogliare


Tu staie 'ncroce 'a 'nu puzzo. Stai proprio in una brutta situazione: ti compatisco


Tu staie spase a 'o sole' e tutt' 'e grazie Non ti manca niente: chi meglio di te


Tu te frusce e io m' a scioscie Tu ti illudi, mentre io non ti penso proprio...


Tu te pappe 'sta capa 'e cazzo Avrai un bel cavolo!


Tu t' hé magnato 'e mmele aitanelle e a me gelano ' e diente Tu hai fatto un guadagno ed io ho avute le seccature


Tutta pe' te se fa 'sta festa!  Proprio per te abbiamo organizzato questa festa! Per te, comunque ci stiamo dando da fare (anche in tono ironico)


Tutte chiacchiare e niente fatti!. Fa tante chiacchiere, tante promesse, ma poi non le mette in pratica


Tutt' 'e cunsiglie lassa, e piglia 'o tujo.  Lascia perdere i consigli aItrui e fai di testa tua


Tutte diceno ca l'ammore è amaro, ma ognuno vo' pruva' se po' è overo Si dice che l'amore è amaro, ma tutti vogliono provarlo per vedere se è vero


Tutte è bbuono a 'ssapé.  Fa piacere saperlo, è sempre bene essere al corrente


Tutte ' e peccate murtale so' femmene ! l peccati mortali son tutti al femminile!


Tutte 'e pile add' ' o piluso Tutte le seccature si accumulano sulle spalle di chi ne ha già tante...


Tutte l'uommene camminano cu' 'e piere Gli uomini sono tutti uguali, e tutti sono soggetti agli stessi guai ed agli stessi errori


Tutto a Giesù e niente a Maria.  Non puoi dividere cosi ingiustamente...


Tutto fummo e niente arrusto!... Si dice di chi promette molto e non mantiene (oppure vuol far credere di essere qualcuno mentre è una nullità)


Tutt' 'o lassato è perduto  Tutto ciò che è lasciato è perso


Tutto fernesce e 'a morte s'abbicina... Tutto finisce, mentre il tempo passa...


Tutto po' essere, fore ca ll'ommo priéno Tutto è possibile tranne che l'uomo incinto

'U cchiù doce d' 'a vita è 'u ddurmi'. Il sonno è quanto c'è di meglio nella vita


Uèh! scinne 'a cavallo! Oh! , non darti tante arie!


Uh ri'! me pare 'o ballo 'e l'urza!  Esclamazione volta a schernire chi si muove o balla con goffaggine


'U meglio maste è chillo ca porta 'i sorde ' a casa Il più bravo artigiano non è quello che sia il più bravo in senso assoluto, ma queIlo che guadagna bene (è inutile star Il a voler far le cose perfette se ci si impiega troppo tempo e non si finisce il lavoro)


'U munno è chilIo ca tiene 'ncape La visione del mondo è soggettiva: Ognuno lo vede dal proprio punto di vista


Una ce ne steva bona, e 'a facettero Maronna Una sola donna buona e venuta al mondo... la Madonna


Una cosa nce vo' pe' essere ricco è o nasceta o pasceta o 'na bona 'ncurnatura! Per esser ricchi ci vuole una di queste tre cose: esserlo di nascita, far soldi durante tutta la vita, o diventarlo grazie... ai buoni uffici della propria moglie

Una lanterna è chelIa che fa luce. Soltanto la fede ci illumina, ci guida


Una mamma è bbona pe' ciente figlie! Ciente figlie nun so' 'bbuone pe' n 'a mamma. La mamma è sempre pronta ad aiutare i figli, mentre i figli, anche se sono in molti non trovano il tempo e la volontà di aiutate la mamma)


Una ne fa e ciente ne penza. Si dice di un individuo vulcanico, oppure di un discolo da una fantasia fertile


Una pe' vevere e n'ata pe' sciacqua'. Fare una rimenata a dovere, rimproverare


Uno figlio, ciente figlie. Un figlio solo dà le stesse preoccupazioni di cento figli, perché su di lui si cumulano tutto l'affetto e le ansie


Uno va, una vene: tutt' 'e dduje se vonno bbene. Si dice di marito e moglie e di innamorati che abbiano trovato un ... accomodamento amichevole


Uocchie 'a cannela! Attenzione! Bada a quel che fai!


Uocchie ca nun vede, core ca nun sente. Lontano dagli occhi, lontano dal cuore


Uocchie chine e mane vacante. Si dice di chi vede tante cose belle ma non puo' averle


Uocchie e maluocchie e furticielle all'uocchie: schiatta la 'mmidia e crepano 'e maluocchie. Filastrocca contro l'invidia ed il malocchio


Uocchie 'e pesce, addo' guarda cresce. Gli occhi di pesce portano bene (o è la solita ... oscenità)


Uommene 'e vino diece 'no carlino; femmene 'e vino ciento 'nu carlino Che beva un uomo, poco male, ma che beva una donna è una cosa vergognosa


Uosso tuosto a scurteca'. Si dice di un duro, un tipo che non si conunuove facilmente, che non rnolla


Uovo 'e n' ora, pane 'e nu juorno, vino 'e n' anno e guagliona 'e quinnece anne. Le uova devono essere il più fresche possibile, di un'ora, il pane casareccio era migliore il giorno dopo, il vino raggiunge il suo maggior bouquet dopo un anno e la donna a quindici anni.


'U palazzo è auto e 'a signora è sorda. Si dice quando una donna fa finta di non sentire e si dà arie


Uppelo e surece 'mmocca. Taci ... Non far capire niente


'U rialo 'e Berta 'a nepota: arapette 'a cascia e le dette 'na noce.


Si dice per un regalo di minimo valore, fatto attendere e spasimare come se si fosse trattato di chissà che cosa meravigliosa


'U tano, 'u tano, 'u rutto porta 'u ssano - dicette 'a vorpe 'nfaccia a 'u lupo. La furberia vince la forza (si racconta che la volpe con le sue arti riuscl ad ingannare ed a sfruttare persino il lupo, che per di più era ferito, facendosi portare da lui a cavalcioni)

 

 

 ESCAPE='HTML'

SE SAPITE ALTRI DETTI O PROVERBI SCRIVETELI GRAZZIE ASSAJE!